92282A7C-7D15-4D30-8ACE-0C841EB0B47E

Cosa è la polidattilia

I gatti normalmente hanno cinque dita in ciascuno degli arti anteriori e quattro in quelli posteriori. I gatti polidattili arrivano ad averne fino a sette per ogni zampa, con varie combinazioni possibili. La polidattilia è più comune negli arti anteriori ed è raro che si manifesti solo negli arti posteriori. Questo sovrannumero di arti non è una malformazione o una malattia ma una mutazione genetica dominante che non arreca nessun danno al gatto.

Storia

La condizione si manifesta comunemente fra i gatti della costa orientale degli Stati Uniti e nel sud-ovest dell'Inghilterra e nel Galles. Alcune fonti indicano che la carenza di gatti con questa caratteristica in Europa è dovuta allo stermino causato nel Medioevo in cui essi sarebbero stati uccisi perché considerati spiriti familiari delle streghe.
Nella Marina militare britannica, a partire dal 1500 fino a dopo le guerre napoleoniche, i gatti polidattili erano considerati dei portafortuna e di buon auspicio sia per la navigazione che per l'esito delle battaglie.

Il maine coon polidattile

Un Maine Coon polidattile ha tutte le caratteristiche un Maine Coon ma con dita extra. Grazie a queste zampe, che risultano in definitiva di dimensioni doppie, possono camminare più facilmente sulla neve (da qui il soprannome di gatto con le ciaspole).
Per la caratteristica forma delle zampe e alla sua resistenza il Maine Coon Poly è più abile nella caccia e quindi era molto apprezzato nelle fattorie del Maine dove questa caratteristica è stata protetta e portata fino ai nostri tempi.
Ad oggi, il gene dominante del polidattilismo, continua ad essere presente in una certa percentuale di Maine Coons e lo è probabilmente, nelle stesse percentuali ora come nei tempi precedenti. Si può stimare piuttosto accuratamente dalle regole genetiche che un minimo del 25% dei primi Maine Coon era polidattile e forse ancora di più in alcune località isolate e sulle molte isole costiere.

IMG_4049